News Casino

Uno studio dimostra che i giocatori online sono i meno dipendenti

lunedì 8 dicembre 2014

Un recente studio condotto dal Journal of Gambling Studies ha appena messo fine ad alcuni luoghi comuni. Mentre molti pensano ancora che i casino virtuali costituiscano un rifugio di giocatori appassionati di giochi con denaro, l’esperto ha appena posto fine al dibattito una volta per tutte. In effetti, secondo lui, sono i casino terrestri ad attirare di più i giocatori che soffrono di dipendenza. Maggiori spiegazioni qui di seguito.

I giocatori online sono meno vulnerabili degli altri

Secondo uno studio condotto dal Journal of Gambling Studies, che è molto serio, i giocatori online sono meno in preda alla dipendenza rispetto agli altri. In effetti, è nelle strutture terrestri che si trova il maggior numero di giocatori compulsivi. Il rapporto e-casino e dipendenza non ha motivo di esistere secondo l’esperto, che è riuscito a dimostrare che i siti di giochi d’azzardo su internet provocano meno comportamenti ossessivi rispetto a quelli convenzionali. I sondaggi condotti dal Journal of Gambling Studies hanno permesso di svelare la seguente statistica, che dà luogo a un contro-argomento: i giocatori meno dipendenti dai giochi hanno un debole per i casino online. Non meno del 93% degli utenti li preferisce alle strutture terrestri! Ecco chi contrasta quello che sostengono le associazioni e gli organismi che continuano a sostenere che i giochi d’azzardo su internet sono nocivi per la salute e la psicologia dei consumatori.

« […]Alcune delle persone intervistate hanno sviluppato delle facoltà mentali che permettono loro di limitare i danni causati da un pratica derivante dai giochi d’azzardo ».

Lo studio si è concentrato sugli appassionati di giochi d’azzardo e tra gli intervistati, la totalità era considerata come medicalmente « sana » - le persone intervistate non avevano alcun disturbo comportamentale o psicologico legato ad un’eccessiva pratica dei giochi d’azzardo sul web -, lo scopo era di capire quali fossero le loro capacità di resistenza rispetto ai rischi a cui si va incontro. I professionisti hanno finito per rendersi conto che alcune delle persone intervistate hanno sviluppato delle facoltà mentali che permettono loro di tollerare meglio, addirittura di limitare i danni causati da un pratica derivante dai giochi d’azzardo. Per la maggior parte, si tratta di strategie personali che consentono di limitare il tempo dei giochi o le puntate effettuate. Questi processi interessano molto i ricercatori.

Optare per il gioco-divertimento e fissarsi dei limiti

Alcune delle tecniche messe in campo dai giocatori hanno subito attirato l’attenzione dei ricercatori. Alcuni di loro per esempio si fissano dei limiti prima di iniziare una partita: questo limite mira a ridurre il tempo di gioco dell’utente o il suo budget abituale in modo da non cadere mai nell’irrazionalità. Se questo metodo è stato ampiamente testato sulle persone intervistate, ce ne sono anche altre che si accontentano semplicemente di giocare per il piacere di farlo. Giocando per divertimento si eviterebbe di cadere nell’eccesso. Ora sapete come evitare di indebitarvi. Fissatevi dei limiti e giocate semplicemente per divertirvi, non per vincere! Forse in questo modo vincerete?