Baccarat

Nato dai giochi europei di Chemin de Fer e Punto Banco, il Baccarat è un gioco misterioso per la maggior parte del pubblico delle scommesse, anche se si tratta di un fiore all’occhiello dei casinò americani. Con il contenuto di questa sezione vi sveliamo i segreti del baccarat e v’insegniamo allo stesso tempo a diventare dei giocatori vincenti. Cominciamo a parlare un po’ della storia del gioco:

Il Baccarat è la grafia francese per della parola italiana baccarà, o zero, dando il significato al valore dei punti delle carte coperte. Il gioco è stato scoperto nel 1490, quando il Baccarà italiano è stato introdotto in Francia, dove era uno dei preferiti dai nobili durante il regno di re Carlo VIII. Il Baccarat è stato offerto a Las Vegas nel 1959, circa un anno e mezzo dopo che il Chemin de Fer è stato introdotto. Entrambi i giochi sono stati già fiorenti nei casinò illegali in Oriente.

L'antenato diretto del baccarat giocato negli Stati Uniti è simile al gioco del Chemin de Fer. Una delle differenze principali è che i clienti scommettono tra di loro, piuttosto che contro il casinò, con la casa che prende una commissione dal cliente che detiene il banco. Il Chemin de Fer è stato offerto in breve tempo a Las Vegas nel 1950, ma fu presto sostituito dal Baccarat. Oggi è ancora molto popolare nei casinò europei.

Il Baccarat si avvicina di più agli altri giochi del casinò offrendo al cliente un vantaggio sulla casa di appena l’1,17 % per una scommessa sulla mano del banco e l’1,36 % per una scommessa sulla mano del giocatore. I giocatori di che fanno uso della strategia di base del blackjack riescono ad ottenere dei risultati migliori, così come fanno i giocatori di video poker che hanno delle competenze raffinate. Il Baccarat è un gioco senza strategia sulla quale dover padroneggiare. Il giocatore medio del Baccarat è a meno di una posizione di svantaggio rispetto al giocatore medio del black jack e a quello del video poker.

Tuttavia, il gioco è familiare a una sola manciata di clienti. Per decenni è stato tenuto segreto, si è giocato in sontuoso luoghi presenti dagli high - roller per il piacere e il divertimento dei ricchi milionari. La puntata minima più bassa nel Baccarat era in quel periodo pari a 20 $, in effetti, i clienti si sentivano sottomessi giocando accanto ad un mito come Akio Kashiwagi, che una volta ha accettato una sfida da 12 milioni dollari freezeout in un casinò di Atlantic City. Con una puntata massima di 200.000 $, Kashiwagi è stato sfidato a giocare fino a quando aveva perso entrambi i 12.000 mila dollari o guadagnato 12 milioni di dollari dal casinò. Sei giorni dopo, con Kashiwagi che aveva giocato per ben 12 ore al giorno, la sfida è terminata, e Kashiwagi ha lasciato dietro a se la bellezza di 10 milioni dollari.

Nei casinò che si rivolgono agli high roller, il baccarat è stato a lungo il gioco delle "balene" - il più alto degli high roller. La versione in scala reale è giocato in una zona separata e in una area riservata con un tavolo per 14 giocatori, gestito da tre operatori - nessuno dei quali si occupa in realtà delle carte al di fuori della scatola con gli otto mazzi di carte. Un passaggio cerimoniale della scatola permette ai giocatori a sua volta di estrarre le carte. Nel gioco collegato al Chemin de Fer, il giocatore che fa da banco e che detiene la scatola fa scommettere gli altri giocatori, cosa che è poco comune negli Stati Uniti.

Nel 1980, i casinò hanno iniziato a raggiungere il cliente medio con il mini-baccarat, giocata su un tavolo con sette giocatori, mentre il tavolo del blackjack è sempre presente nei casinò come anche gli altri giochi da tavolo. Il Baccarat è più rapido, la cerimonia con la scatola delle carte è stata eliminata, il croupier distribuisce tutte le carte, però, le regole sono rimaste le stesse. Ora chiunque con 10 $ può eseguire la sua puntata minima, come anche in certi casi esistono anche i tavoli Baccarat da 5 $, gli appassionati possono in questo modo giocare come i veri High Roller.

Su larga scala, il tavolo da 14 giocatori è composto da un croupier denominato "callman" che si alza in piedi. Il callman gira a faccia in su le carte dopo che sono state estratte dallo scommettitore che detiene la scatola. Il callman è responsabile nel chiamare il totale dei punti di ogni mano e quindi di annunciare se entrambe le mani prendono un'altra carta in base al successo delle carte e seguendo le regole del gioco. Due altri dealer rimangono seduti su entrambi i lati del callman. Sono responsabili per ripagare le scommesse vincenti e raccogliere quelle perdenti. Il Mini Baccarat ha un solo croupier, che distribuisce le carte e che segue tutti i doveri dei tre croupier presenti al tavolo più grande, il tutto avviene con grande rapidità.

In entrambe i tavoli, i numeri indicano la posizione di ogni giocatore. Di fronte ai numeri, ogni giocatore ha una superficie rivestita in cui collocare una scommessa contro il banco e un'altra in cui fare una scommessa giocatore. Di fronte al banco ci sono anche i numeri corrispondenti ad ogni giocatore. Ogni volta che un cliente vince una scommessa contro il banco, il dealer dispone sulla casella un segnalino corrispondente alla posizione del giocatore vincente. Gli scommettitori devono pagare una commissione del 5 per cento quando vincono le scommesse contro il banco, per questo motivo tutte le scommesse vanno monitorate.

Baccarat Gratis next prev